Pays partenaires :

accueil site > Archivio > Internazionale > LEONARDO DA VINCI > Incontri transnazionali > 22-24 settembre 2011 Cortina d’Ampezzo.Italia. Terzo encontro (...)

22-24 settembre 2011 Cortina d’Ampezzo.Italia. Terzo encontro transnazionale del progetto .
lunedì 26 Settembre 2011
Version imprimable de cet article Versione stampabile

E ’a Cortina d’Ampezzo nelle Dolomiti, un paesaggio iscritto al patrimonio mondiale dell’umanità , che si tiene il terzo incontro transnazionale del progetto Leonardo da Vinci ".organizzato da Giuliana Corbatto e dagli insegnanti delle scuole superiori e dell’Istituto Scientifico d’ Arte Polo Val Boite: Mary Gino, Renzo De Pol e Antonio Ambrosino.

Oltre alla presentazione della squadra italiana e dei suoi gruppi di destinatari, lo scopo di questo incontro è quello di mostrare gli esperimenti condotti nel paesaggio delle Dolomiti, in particolare il diario di viaggio , che è oggetto di una scheda pedagogica.

Abbiamo fatto il punto sul lavoro svolto nelle diverse strutture partecipanti per i licei pro fessionali di Val Polo di Cortina d’Ampezzo in Italia e Santlar Guzel Ve Spor Lisesi Mugla in Turchia,lo scopo del progetto è l’integrazione professionale dei giovani nel settore del paesaggio e il suo impatto sul turismo culturale.

Per l’ associazione.. si tratta di favorire l’integrazione nel mondo del lavoro basandosi sulle tradizioni della Polinesia francese. Una riappropriazione di know-how, delle tradizioni culturali e artistiche permetterebbe di portare un altro sguardo sui paesaggi dell’ Isola.

Si tratta di iniziare una tappa essenziale del progetto : il sommario definitivo delle schede che compongono il modulo pedagogico, che sarà presto on line nelle pagine web dedicate al progetto sul sito dell’ associazione coordinatrice Paysage et patrimoine sans frontière.Questo sommario fa apparire la logica del modulo , secondo una progressione che va dal paessggio percepito al paesaggio costruito.

Questo incontro consente inoltre la sperimentazione in situ di una parte della formazione, in particolare degli strumenti di scoperta del paesaggio proposti dall’associazione Paysage et patrimoine sans frontière. situata a Saint-Germain-en-Laye e dall’ Ecole Nationale Supérieure du Paysage de Versailles,socio silenziosa ’ dell’ associazione Paysage et patrimoine sans frontière.

GIF

Dalla percezione del paesaggio alle parole per raccontarlo:un taccuino virtuale è realizzato in situ dai partecipanti; uno strumento destinato all’ apprendente per costruire e far conscere il suo progetto personale di paesaggio.

Essere e raccogliere: acquisire il paesaggio percipito e costruire un proprio paesaggio

Questa attivita è condotta da Veronique Laulier paesaggista e responsabile della formazione all’ École Nationale du Paysage de Versailles formatore nell’ associazione Paysage et patrimoine sans frontière.

Bisogna precisare che il punto scelto è un luogo dove gli apprendente sono abituati a camminare e disegnare con i loro insegnanti; sono state molto deluse di sapere che stavano tornando nello stesso posto "veniamo sempre qui " …

Un piccolo sentiero che si snoda con sequenze diverse: vicolo ombreggiato, discesa verso una conca dove si intersecano i torrenti ed il ponte che attraversa il fiume, poi la arrampicata verso il cielo che ci mostra il paesaggio montuoso , il cielo, il verde che ondeggia.

La sequenza di formazione è durata una mattinata:gli apprenditi hanno navigato sul sito per un’ ora, hanno potuto osservare che la proposta di una passeggiata solitaria e sensibile le attirava , hanno letteralmente investito lo spazio andando e venendo lungo il sentiero ma anche al di fuori di esso, attraverso i campi e sulle rive del fiume e poi ritorno a scuola, e realizzazione delle "opere " in un tempo limitato a un’ ora e trenta.

GIF

E’ stato realizzatoUn primo lavoro , ogni apprendente ha spiegato la sua creazione agli insegnanti, discutendo e commentando: tutte hanno partecipato a un scambio in un’atmosfera di fiducia crescente che ha permesso di reinterpretare il lavoro svolto con un nuovo approccio.

Sono state fatte delle fotografie al momento dell’ installazione dei materiali, del primo lavoro e poi del secondo lavoro dopo la discussione. Gli apprendenti hanno apprezzato la libertà che hanno avuto di camminare, raccogliere materiale sul sito.

Improvvisamente, vedono dei fiori, non perché l’insegnante dice loro di guardare queste o quelle piante i e gli dà un nome botanico, ma perché sono attrattie dal colore o dalla forma, l’atmosfera in cui li hanno percepiti , diventano attente a ciò che le circonda "non è usuale."

Hanno voglia di tornare a fotografare tutto quello che hanno "riscoperto", vogliono ripetere l’esercizio.

Le ragazze un po ’timide all’inizio dei lavori si sono riuscite a esprimersi con l’andare avanti dell’’esercizio , hanno potuto raccontare la loro storia, il loro cammino . Uno scambio molto emozionante , a immagine del metodo applicato in questo esercizio, una vera e propia messa a nudo.

Véronique Laulier Responsabile della formazione continua École Nationale Supérieure du Paysage de Versaillessocio silenzioso dell’associazione e formatorePaysage et patrimoine sans frontière in questa associazione.

GIF

Participanti :

- Association Paysage et patrimoine sans frontière Saint-Germain-en-Laye, FR
Monique Malique, Véronique Laulier,
-  Association "Artiste No Tahiti", FR
Martine Guichard, Patrick Guichard, Patricia Lo Monaco
- Istruzione Scolastica Superiore Polo Valboite, Liceo Scientifico, Istituto d’Arte, Cortina d’Ampezzo, IT.
Giuliana Corbatto, Mary Gino, Renzo De Pol, Ambrosino Antonio
- Mugla Güzel Santlar Ve Spor Lisesi, Mugla, TK.
Recep Erdinc Ince, Mehmet Ozkaya, 
Turgut Sahan,
Ozkan Kaya.


Autore: Monique Malique
Associazione Paysage et patrimoine sans frontièreSaint Germain-en-Laye

Commenti
    Non vi sono commenti

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)