Pays partenaires :

accueil site > Archivio > Internazionale > GRUNDTVIG > Linguaggi del Vegetale in Europa > Incontri transnazionali > 21-24 Marzo-2013 - Bacau Romania Secondo incontro del progetto Grundtvig (...)

21-24 Marzo-2013 - Bacau Romania Secondo incontro del progetto Grundtvig "Langages du végétal en Europe"
domenica 21 Aprile 2013
Version imprimable de cet article Versione stampabile

JPEG - 334.8 Kb

L’incontro, organizzato da Gheorghe Popa, Direttore del Centro Culturale, da Teodora George Apostu Sotcan, Ispettore Generale della Scuola Ispettorato di Bacau, accompagnata da Dorel Nistor, coordinatore del progetto per questa struttura, accoglie 28 membri provenienti da 5 paesi della UE: Francia , Italia, Portogallo, Belgio, Spagna.

Programma : - monitoraggio del progetto con la partecipazione di tutti i partner -sintesi delle azioni intraprese dopo l’ultima riunione di Granada -attività di lavoro previste: Erbario virtuale, Arte postale, Tappeto Vegetale. Aline Rutily, coordinatore, presenta il Taccuino virtuale e l’ Erbario virtuale, prodotti interattivi per il progetto, permettendo ad ogni squadra di valorizzare i risultati dei suoi studenti, nella loro lingua. Vincent Rousseau dell’associazione Récréarts, presenta l’Arte postale, una modalità artistica di comunicazione.

JPEG - 301.3 Kb
JPEG - 335.2 Kb
JPEG - 317.9 Kb
JPEG - 336.6 Kb

I partecipanti non dimenticheranno
- la gita straordinaria a cui hanno partecipato che ha offerto loro l’opportunità di scoprire i legami con la cultura rumena : dall’erbario del Parco Hemeius, alle danze e canti popolari, attraverso la filatura e la tessitura, ai costumi tradizionali, per finire con le uova dipinte.
- Il clima primaverile, che ha colorato di emozione l’ intensa lettura di poesie fatta da Gheorghe Popa, la visita alla Chiesa col sacerdote Constantin Precista Tomozei e il professor Ioan Mitrea, l’ intervento di Madre Elena, suora di Voroneţ prima della visita agli affreschi del monastero.

JPEG - 414.1 Kb
JPEG - 537.1 Kb
JPEG - 507.8 Kb

- la Mostra di Primavera al Centro George Apostu , inaugurata da Gheorghe Popa con l’artista Ion Maric, un incrocio tra la pittura, la musica e la danza, arricchita da una performance di tutti i partner che hanno accompagnato la nascita del Tappeto vegetale, installazione proposta dall’artista Aline Rutily.

JPEG - 242.5 Kb
JPEG - 422.9 Kb

La sintesi della riunione, preparata da Dorel Nistor, riflette il suo legame con le figure politiche e le personalità di Bacau : Romeo Stavarache, sindaco della città di Bacau, Florin Floroiu Vice-Presidente del Dipartimento di Bacau, Bernadin Tamas Sindaco del Comune di Gioseni, Viorica Marcu parlamentare, Cliveti eurodeputato, Dragos Luchian MP, Tatiana Puiu, Rettore dell’Università Bacovia George, Stefan Munteanu professore universitario, Constantin Tomoze sacerdote, Ioan Mitrea insegnante, Iulian Bucur direttore del Museo di Storia, Iulian Antonescu Milian Gurau professore universitario di biologia.

JPEG - 378.2 Kb
JPEG - 339.5 Kb

Aline Rutily, coordinatrice del progetto Langages du végétal en Europe

Sintesi della riunione ( Dorel Nistor)

Il secondo incontro internazionale del progetto Grundtvig, ‘’Les langages du végétal en Europe’’ ( I linguaggi del vegetale in Europa) è avvenuto a Bacau nel periodo 21-24 marzo 2013. A questa riunione hanno partecipato 28 membri dai seguenti paesi: Francia, Italia, Portogallo, Belgio, Spagna. Giovedì, 21.03.2013 i partecipanti hanno visitato L’Ispettorato Scolastico della Contea di Bacau dove sono stati accolti dall’ispettore scolastico generale Theodora Sotcan e anche dal coordinatore di progetto Dorel Nistor. In questa occasione è stata realizzatata un’esposizione da parte dei responsabili del progetto Grundtvig avendo come tema il vegetale: un erbario e un insieme di fotografie che presentano la biodiversità del parco Hemeius, una presentazione in immagini della riunione di Granada, un’esposizione di pentole e tappeti tradizionali rumeni.

Al Centro Culturale ‘’George Apostu’’ è avvenuta l’apertura ufficiale dell’incontro a cui hanno partecipato le delegazioni presenti alla riunione. Sono intervenuti :Romeo Stavarache, sindaco della città Bacau, Florin Floroiu vicepresidente del Consiglio Provinciale Bacau, Geo Popa, Aline Rutily e Dorel Nistor. Dopo il momento di accoglienza è seguita una sessione di lavoro alla quale hanno partecipato tutti i membri delle delegazioni.

Il programma è proseguito con la visita alla Chiesa Precista, fondazione del sovrano Stefan cel Mare (Stefano il Grande) , XV secolo, dove padre Constantin Tomozei e il professore Ioan Mitrea, hanno presentato il valore storico e artistico di questo edificio religioso.

Il Museo di Storia ‘’Iulian Antonescu’’, con le sezioni di storia ed etnografia, è stato il punto successivo per i partecipanti alla riunione, sotto la guida del signor Iulian Bucur, che ha sottolineato la relazione vegetale-essere umano presente da sempre nella cultura rumena.

Alla casa memoriale George Bacovia sono state presentate l’opera e l’attività del poeta di Bacau. Un momento artistico eccezionale è stato rappresentato dalla recitazione ,in lingua francese, del poeta Geo Popa di alcuni poemi dell’opera di George Bacovia che hanno come tema il vegetale.

La visita al parco dendrologico Hemeius ha offerto agli studiosi l’opportunità di conoscere la biodiversità di questo parco, sotto la direzione del professore universitario Milian Gurau.

Uno degli obiettivi di quest’incontro di progetto è stata la realizzazione di riunioni di lavoro sul tema del vegetale. A Gioseni, un villaggio vicino a Bacau, ricco di tradizioni e lavori artigianali popolari rumeni, è stato realizzata il 21 marzo una riunione a tema sulle tradizioni folcloristiche dall’area di Bacau. Sono state presentate canzoni e balli rumeni,vestiti popolari, artigianato tradizionale (la filatura della lana, oggetti e antiche tecniche di realizzazione dei materiali da elementi vegetali, la produzione di abiti e tappeti tradizionali, cucchiai di legno) per finire con una cena tradizionale rumena.Erano presenti il sindaco del comune Bernadin Tamas, Viorica Marcu (parlamentare),l’ ispettore scolastico generale Theodora Sotcan, alcuni membri della comunità locale.La presentazione delle riunioni a tema è stata realizzata da signor Geo Popa.

Il secondo giorno si è continuato con la visita di alcuni monumenti culturali rumeni: i monasteri Gura Humorului e Voronet, dove si sono tenute delle lezioni sul tema degli affreschi. Al monastero Voronet, il capolavoro medioevale rumeno, suor Elena Simionovici ha presentato il simbolismo dell’affresco datato XV secolo.

La visita al Museo delle Uova del comune Vama, uno dei simboli di Bucovina, dove l’uovo, dipinto con motivi vegetali e geometrici, ha raggiunto il livello di arte, è stata guidata dalla signora Letitia Orsivschi, che ha esposto la tecnica di lavoro e il significato dei simboli

A Putna abbiamo assistito ad un momento folcloristico rappresentato da un’artista di 13 anni Alexandra Dan e organizzato dalla locatrice della capanna Putna, la signora Dorina Ionascu. La visita al monastero di Putna e alla tomba di Stefan cel Mare (Stefano il Grande) hanno rappresentato dei momenti di conoscenza e comprensione della storia dei rumeni.

L’ultimo giorno dell’assemblea di progetto è cominciato con la partecipazione alla riunione sul tema della ceramica di Marginea, la Contea Suceava. La signora Maria Ifrim ha presentato la maniera in cui si realizza la ceramica nera di Marginea, i temi presenti sui vasi di argilla e il loro simbolismo.La sosta fatta a Hanu Ancutei (La Locanda di Ancuta), la visita alla piccola esposizione di abbigliamento popolare caratteristico della zona ed anche alla mostra di oggetti in ceramica e in legno,la musica popolare rumena e i racconti di Mihail Sadoveanu, hanno favorito la conoscenza della specificità di questi posti, della cultura e delle legende dei rumeni.

Il momento finale dell’incontro di progetto Grundtvig è stato segnato dalla partecipazione all’apertura del Salone di Arte Ingenua del Centro Culturale ‘’George Apostu’’. Erano presenti le personalità della città Bacau, tra cui ricordiamo Minodora Cliveti (eurodeputato), Dragos Luchian (parlamentare), Stefan Munteanu (professore universitario), Ion Maric (artista pittura ingenua), Tatiana Puiu (rettore dell’Università’’ George Bacovia’’). La presentazione dell’esposizione del Salone di Arte Ingenua è stata realizzata dal critico d’arte Iulian Bucur, il promotore dell’evento è stato il direttore del Centro Culturale ‘’George Apostu’’, il signor Geo Popa. In questa occasione sono stati assegnati i premi del concorso d’ arte ingenua, e la Corale Busuiocul (il Basilico) di Bacau, condotta da Petre Vlase, ha offerto uno spettacolo tradizionale di canti e balli.

Alla fine tutti i partecipanti del progetto ‘’Les langages du végétal en Europe’’,hanno installato le tapis (il tappeto), realizzato con elementi vegetali. La signora Aline Rutily, la coordinatrice del progetto Grundtvig, ha concluso ricordando l’importanza del progetto per la collettività ed ha ringraziato tutti i partecipanti per il coinvolgimento evidenziando il lavoro delle istituzioni organizzatrici.


Sintesi della riunione di Dorel Nistor coordinatore del progetto per l’ispettorato scolastico di Bacau

Vedi anche :

- Journal Roumain

- I giornali hanno riportato l’evento :
http://www.ziare.com/bacau/cautare/pag12
http://www.desteptarea.ro/oaspeti-d…

Commenti
    Non vi sono commenti

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)