Pays partenaires :

accueil site > Schede pedagogiche > Schede pedagogiche > Scuola elementari > Parco di Enghien : preparare la visita

Parco di Enghien : preparare la visita
venerdì 15 Agosto 2008
Version imprimable de cet article Versione stampabile

JPEG

PROGETTO

Considerare il giardino come ìelemento da esplorare ed analizzareî, integrarlo confrontandolo alle rappresentazioni iniziali per creare in seguito qualcosa di nuovo.

OBIETTIVI
- Cercare ,confrontare e organizzare le informazioni
- Individuare delle interazioni uomo/spazio

COMPETENZE

- Elaborare contenuti
- Assicurare l’organizzazione e la coerenza di un testo
- Orientare l’ascolto del testo tenendo conto della situazione di comunicazione

MATERIALE

Cataloghi di vivaisti

RIFERIMENTI CULTURALI

- Parco di Enghien
- Il giardino dei fiori

JPEG

SVOLGIMENTO DELLE SEQUENZE

Preliminari:

Alcuni scambi si svolgono tra l’insegnante e il referente del Centro d’Iniziazione all’Ambiente (CIE) situato nel Parco.

L’obiettivo quello di creare una collaborazione tra i due attori: il pedagogo e lo specialista. Ogni partner mette le sue competenze specifiche al servizio di un’integrazione ottimale, nella vita della classe, delle competenze e delle nozioni studiate dagli alunni durante le animazioni.
- Prima di visitare il giardino, chiedere ai bambini di immaginarsi un giardino e di rappresentarlo visivamente. Dispongono per questo di cataloghi di vivaisti. Terminati i disegni, i bambini sono invitati ad esprimere le similitudini e le differenze

- Poi devono redigere un questionario campione: quali sono tutte le domande da porsi a proposito di un giardino? Ad es. : quando il giardino stato creato, da chi, per chi, con quale scopo, con quali varietà; di piante, quanto costato, quanto tempo occorso per realizzarlo, chi lo cura…?

- Durante la visita i bambini completano il questionario grazie alle spiegazioni. Hanno anche modo di confrontare la loro rappresentazione iniziale del giardino con quello che visitano.

Mettere in evidenza le motivazioni dei creatori dell’epoca e il modo con cui vedevano il legame tra l’uomo e la natura.

SVILUPPI SUCCESSIVI

Di ritorno in classe i bambini ricuperano gli elementi scoperti con la creazione di un testo e la realizzazione di un supporto visivo che tratta del concetto e della realizzazione del proprio giardino. Il testo e l’elaborazione devono essere molto descrittivi e rispondere a tutte le domande possibili: perché, come, quando, da chi

L’attività pu essere svolta in qualsiasi giardino, che presenti un interesse storico o sociale.

ADATTAMENTO

Adattamenti possono essere fatti secondo l’età: sviluppare
- l’aspetto storico con i pi˘ grandi
- l’aspetto visivo con i pi˘ piccoli.


Dufour Laure, Van Bellinghen Aurélie, Galand Virginie, Tournay Wendy, Degrie Jessica.

Haute Ecole Roi Baudouin Braine-le-Comte , Belgio.

Commenti
    Non vi sono commenti

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)