Pays partenaires :

accueil site > Schede pedagogiche > Schede pedagogiche > Liceo > La costruzione di una vasca nel giardino della scuola ed il suo potenziale (...)

La costruzione di una vasca nel giardino della scuola ed il suo potenziale come risorsa educativa.
martedì 11 Novembre 2008
Version imprimable de cet article Versione stampabile

JPEG PROGETTO

La nostra scuola è situata in una zona urbana, dove l’agricoltura ed il suo legame con l’ambiente sono praticamente sconosciuti alla maggior parte dei nostri alunni. La regione dell’Algarve ha subito un cambiamento significativo dagli anni ’70. La sua popolazione, che lavorava principalmente nel settore primario, è impiegata oggi nel settore dei servizi, soprattutto il turismo.

OBIETTIVI

Una zona umida di solito è un luogo che presenta un’abbondanza di biodiversità, oltre ad essere interessante per il paesaggio. Allora perché non approfittare di questo spazio vuoto nel giardino del liceo valorizzandolo con la costruzione di una vasca?
- Sensibilizzare gli alunni ai problemi ambientali sin dalla più tenera età.
- Sviluppare le abitudini di rispetto e tutela della natura.
- Sviluppare le capacità di autonomia e di socializzazione.
- Promuovere le abitudini di cittadinanza attiva e responsabile legata ad una cultura scolastica.

MATERIALE

- Tela per la vasca
- Pale
- Vanghe
- Paletti
- Spago
- Chiodi
- Piante emergenti, galleggianti e sommerse

JPEG

SVOLGIMENTO DELLE SEQUENZE

- Delimitare l’area con paletti e spago.
- Scavare un buco in base alla pianificazione stabilita alla quale si devono aggiungere 3 centimetri in più per gli strati protettori. La terra rimossa può essere riutilizzata in un’aiuola.
- Rimuovere dal fondo e dai lati del buco tutto ciò che può danneggiare il rivestimento. - Rivestire completamente il buco con uno spesso strato di giornali. In seguito, disporre la tela in modo che 30 centimetri di tela superino il contorno per garantire la sua aderenza al terreno.
- Stendere uno strato di sabbia di circa 15 centimetri sulla tela per proteggerla e come substrato per le varie piante.
- Riempire il bacino d’acqua controllando la tensione ai quali sono soggetti i materiali contigui. Questo processo deve avvenire lentamente.

Il peso dell’acqua contribuirà all’adattamento della tela; il fissaggio definitiva della tela vicino ai bordi deve essere effettuata solo dopo il riempimento della vasca.

- Livellare e ricoprire completamente i bordi della tela. Disporre delle lastre di pietra ai bordi della tela.

Una volta riempito con acqua il bacino, si deve versare un secchio d’acqua riempito in un lago naturale per consentire lo sviluppo della vita microscopica. Il bacino deve riposare per 1 o 2 settimane prima di poter piantare.

Le piante utilizzate dovranno essere selvatiche, acquisite in vivai locali o richiesti a privati. Si potrà inserire un paio di rane che colonizzeranno facilmente questo tipo di habitat. I pesci non sono raccomandati nei piccoli bacini perché la loro voracità potrebbe sbilanciare l’ambiente.

JPEG

VALUTAZIONE

Si basa sulla capacità di:
- Elaborare e portare a compimento un progetto.
- Interessarsi ed impegnarsi a svolgere compiti concreti:

scavare un buco

preparare i bordi e il fondo della vasca

rivestirla di tela

piantare i diversi tipi di piante

curare la manutenzione del bacino.

- Collaborare ed assistere ogni gruppo
- Presentare il proprio lavoro


Rosária Próspero, Insegnante Scuola Secondaria João de Deus a Faro PT e Helena Barracosa, Insegnante Scuola Secondaria João de Deus a Faro PT

JPEG

Commenti
    Non vi sono commenti

moderato a priori

Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Un messaggio, un commento?
  • (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

Chi sei? (opzionale)